Chen Yinglu

Tell us about yourself and your work

 

Sono nata in Cina negli anni 80 e cresciuta in una città del sud della Cina. Questa città da una parte continua il culto e l’eredità per la cultura dell’antica Cina, dall’altra parte siccome la sua posizione è vicino al mare e nel contesto dell’apertura della Cina negli anni 80, questa zona rispetto all’altre zone interne, ha più l’opportunità di contattare con le cose occidentali.

 

Da piccola studiavo la pittura cinese e sono stata influenzata dei pensieri della poetica tradizionale cinese. Secondo me, l’ambiente della mia crescita ha influenzato sempre la mia creazione di oggi.

 

Il mio personale sviluppo d’arte è principalmente nel campo della pittura. La pittura per me è un’espressione naturale di me stessa, è una lingua pura e oscura, che registra e parla la mia esistenza: gli emozioni, i pensieri, le percezioni, le comprensioni…

 

Where does the inspiration come from?

 

La mia ispirazione viene da molti aspetti, perché sono curiosa di tante cose, ma credo che le mie creazioni vengono sempre da una ricerca della mia natura e delle cose essenziali.

 

ACCOSTARE-YINGLU CHEN.jpg
“Accostare”

 

 

Which is the need of your art?

 

Rimango sempre una sensibilità per le cose, anche se non si ha un “valore”; Rimango sempre un autocritica, so che quale è la mia vera preferenza e quale è più adatto per me; Possiedo un mio modo della consapevolezza per le cose, persisto nelle mie idee e nella mia volontà.

 

Tell us about your experiences in art fairs, exhibitions and others

 

La mia prima esposizione collettiva inizia a quando avevo otto anni, in Giappone. Poi dopo un’anno ho partecipato un’altra mostra collettiva in Taiwan. Quando ho vissuto a Pechino, ho partecipato delle piccole mostre in una Art District a Pechino. Dopo qualche anni sono venuta in l’Italia, in questo periodo ho partecipato numerose mostre in Italia, e in altri paesi: Russia, Francia e Brasile.

 

What does it means the art for you?

 

Quando era piccola ho mostrato interessamento per l’arte, poi ogni volta quando affronto la scelta della mia vita, sono spinta sempre dalla sorte, per continuare la mia insistenza per l’arte. Se una persona nella sua vita deve completare qualcosa in modo che può comprendere la sua vita, allora l’arte per me cioè quella “qualcosa”, una connessione che attraverso l’arte, la mia vita diventa sostanziosa.

 

IL BLU NELLA VISTA-YINGLU CHEN.jpg
“Il blu nella vista”

 

 

What do you think about the art system in your country?

 

Secondo me, i problemi del sistema dell’arte in Cina sono più complicati, se si vuole usare poche parole, è difficile di spiegare bene, perché i problemi del sistema dell’arte legano inevitabilmente con gli altri problemi della società e dell’epoca. La Cina contemporanea, molte persone, molti giovani, non riescono a trovare il proprio sé, non riescono più a trovare il proprio posto nella società, tutti i scelti, tutti i giudizi, sono dominati e guidati dai valori universali della società, e quindi si hanno perso il valore dell’esistenza individuale.

 

La Cina ha una popolazione grande, quindi in qualsiasi epoca esistono inevitabilmente delle persone che hanno la capacità di diventare un’artista, ma per causa sociale, queste persone per tutta la loro vita non pensano mai a fare l’arte, perché nella loro vita, l’arte non è il loro valore centrale.

 

E’ proprio perché la Cina ha una popolazione grande, dopo si soddisfa le esigenze materiali, l’arte è portato come le esigenze spirituali, e così diventa un valore sociale, l’arte quindi diventa un beneficio materiale, diventa superficiale, molte persone hanno cominciato a buttarsi nella “causa” dell’arte, mentre non si rende conto che l’arte sta allontanando dalle sue connotazioni più ricche con lo spirito…

 

What is the future of art?

 

Non posso fare una previsione per il futuro dell’arte, preferirei a parlare il mio desiderio: spero che in futuro, la classificazione d’arte potrebbe diventare più ricca, questo chiederebbe che si avrebbe una comprensione più fondamentale per l’arte, l’arte non avrebbe più una definizione unica e una discriminazione stereotipata. Ogni tipo d’arte dovrebbe avere il proprio valore e posto, possiamo conoscere l’arte con diverso punto di vista, l’arte dovrebbe perdere l’assolutezza di un’ “autorità”, un “standard” e un “vincitore”.

 

http://www.chenyinglu.com/

 

RESPIRO-YINGLU CHEN.jpg
“Respiro”
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s